Il cliente giusto?

Vendere un immobile, per quanto possa essere bello e in una bella posizione non è facile, anzi, figuriamoci poi se dovesse presentare delle criticità. Infatti non basta solo questo per attirare il giusto cliente. Non è una semplice questione di numeri.

Importante è sapere che le persone spesso non acquistano una casa soltanto per una necessità abitativa vera e propria, ma anche per soddisfare un bisogno emotivo, cioè per dimostrare e affermare di avere una certezza e stabilità economica, per dimostrare alla famiglia il proprio affetto o per dimostrare di essere abili nel fare affari.

Vendere casa è una vera e propria arte ed è strategia, ogni passaggio deve essere studiato, valutato e analizzato.

Bisogna attirare il giusto target realmente interessato all’acquisto.

Il giusto target

Per prima cosa bisogna rendersi conto che una casa, per quanto sia ben fatta, non va bene per tutti, ma solo per uno specifico gruppo di persone. Ogni persona può cercare una particolare zona, un contesto, un piano, il numero delle stanze, la dotazione di servizi, la dimensione, la metratura, i balconi e tanto altro ancora.

Quindi è bene definire il target di riferimento per il tipo di immobile che vogliamo vendere.

Per esempio un bi-locale potrebbe andar bene per un single, una coppia o qualcuno che cerca una casetta in un posto strategico come investimento. Se invece la casa è più grande e con più stanze, potrebbe andar bene per una famiglia con bambini che ha necessità di spazi più ampi. Chi possiede animali domestici magari invece cerca una casa con un giardino o un terrazzo.

Una volta individuato il target giusto, occorre scendere ancora più nel dettaglio. Possiamo per esempio studiare la zona in cui si trova la casa da vendere o le sue finiture. Se per esempio la casa si trova in una zona dove i palazzi, compreso il nostro, sono signorili e con finiture lussuose, allora il nostro target sarà qualcuno a cui piace apparire e dimostrare che sta comprando casa in una zona splendida.

Se invece questo appartamento si trovare in una zona più periferica, vicino le principali arterie stradali, potrebbe andare bene per qualcuno che viaggia spesso per lavoro così da non doversi addentrare ogni volta fino in centro città.

Creare l’annuncio

Una volta che è stato individuato il cliente tipo, possiamo procedere con lo stilare l’annuncio, che sia per internet, volantini o riviste di settore. Mantenendo sempre la mente focalizzata sul nostro target, dobbiamo trovare le parole e gli aggettivi giusti per colpire efficacemente e toccare stimoli emotivi per far colpo sul potenziale acquirente.

Ovviamente una volta pubblicato l’annuncio, bisogna capire se è abbastanza efficace, altrimenti lo si deve modificare. Se arrivano telefonate o richieste per quella casa, allora vuol dire che l’annuncio fa il suo dovere, altrimenti bisogna rivederlo, nel testo e nelle immagini.

Foto e video

Un ruolo molto importante lo hanno anche le foto e i video da pubblicare insieme all’annuncio. È fondamentale valorizzare gli aspetti migliori e i punti di forza della casa. Quindi scattare belle foto e bei video è fondamentale e sarebbe meglio richiedere l’intervento di un professionista.