Seconda intervista su Eccellenze Italiane per la rubrica Impresa

Gli investimenti immobiliari non sono altro che investimenti che trattano come strumento gli immobili. 

L’investimento è l’impiego di una somma di denaro in un’impresa o nell’acquisto di valori o beni durevoli: che possono essere immobiliari, finanziari con lo scopo che questo capitale impegnato renda in futuro. 

La materia degli investimenti è molto complessa, per cui è necessaria una profonda conoscenza, anche perché è presente una percentuale di rischio, più o meno importante, a seconda della pianificazione dell’investimento stesso.

Il mercato immobiliare è da sempre stato oggetto di investimenti ed ancora oggi è così, perché nonostante ci siano stati avvenimenti importanti negli anni, è un settore remunerativo.

La tipologia di investitore e l’obiettivo da perseguire dovrebbero dare il via a quella che sarà la pianificazione dell’investimento. Budget e tempo sono due variabili altrettanto importanti da considerare, e da incrociare all’interno della pianificazione. 

Gli investimenti si dividono in diverse sottocategorie, diverse tipologie, a seconda di quanto detto in precedenza. Possono quindi esserci Investimenti a breve termine, quelli medio termine e quelli a lungo termine.

La scelta della strategia è determinata dalla pianificazione iniziale considerando le variabili su dette.

Il miglior investimento è quello che più soddisfa le esigenze dell’investitore e che possa certamente aumentare il capitale e non depauperarlo nel tempo. Per cui è facile comprendere che il focus dell’investimento è quello di impiegare la propria forza economica affinché la somma impegnata aumenti.

Ci sono dei principi generali da rispettare, ma un buon investimento per me potrebbe essere un investimento non altrettanto buono per un altra persona. Nel pratico, due imprenditori del medesimo settore potrebbero sviluppare operazioni diverse perché convinti della bontà della propria visione e strategia, così come nel grande anche le società di risparmio gestito che si occupano di immobili (le SGR ) al cui interno hanno un pool di professionisti altamente qualificati, possono percorrere strade diverse, perché la strategia è dettata da presupposti differenti. L’unica vera costante è il guadagno, ma per assicurarsene uno e per avere trasparente la situazione di rischio, si deve obbligatoriamente affidarsi ad un esperto o, se si è un addetto ai lavori, o ancora uno che vuole diventare tale, essere imprescindibilmente preparato a dovere.

La tendenza al “fai da te” per un errata percezione della realtà, come si evince dal danny kruger effect, alimentato da una schiera di fantomatici guru che vendono la falsa speranza di preparare le persone alla libertà finanziaria tramite gli investimenti immobiliari o ancora quello di affidarsi ad un esperto che poi esperto non si rivela. Ecco, giusto per dare un dato, il 98% delle persone che intraprende questo tipo di percorso, non solo fallisce, ma perde anche dei soldi. Se ci si affida ad un esperto, verificare che questo ultimo lo sia davvero, informandoci sui suoi risultati passati e tramite le referenze. Bisognerebbe scegliere un professionista preparato, professionale ed eticamente corretto. 

Prima di qualsiasi discorso sulle tematiche di investimento, facciamo uno screening della situazione, ossia cerchiamo di carpire tutte le informazioni necessarie sulla persona, sulla sua situazione familiare, sulla sua situazione economica, sulla situazione lavorativa, sugli obiettivi futuri, sulla zona di residenza e tutte le altre informazioni indispensabili per avere un profilo il più accurato possibile. Questo ovviamente, lo facciamo anche per società che richiedono una consulenza. Sulla base di questo vediamo se è possibile, o meno, lavorare assieme. Bisogna diffidare da chi promette di poter lavorare con tutti e di far raggiungere qualsiasi obiettivo. Ho volutamente lasciato da parte gli investimenti in ETF immobiliari, perché questi sono più che altro strumenti finanziari che vanno ad investire il proprio denaro in un indice replicato formato da fondi o società operanti nel real estate. 

Per cui non è esattamente il nostro focus. In conclusione, bisogna scegliere qualcuno che programmi, pianifichi, e vi guidi passo passo con trasparenza e serietà, e soprattutto con la giusta etica, si rivelerà una strategia sicuramente vincente.